La forma più antica di sushi: il Narezushi

Il Narezushi non è solo la forma più antica di sushi ma incarna anche una parte fondamentale dell’eredità gastronomica del Giappone, riflettendo l’evoluzione storica della sua cucina.


Originario del Sudest Asiatico, questo metodo si è diffuso in Giappone, dove ha subito una lunga evoluzione. La sua preparazione, meticolosa e prolungata, inizia con la salatura del pesce per avviare la fermentazione e prevenire batteri. Successivamente, il pesce è stratificato con riso cotto per fermentare da alcuni mesi a anni, creando un ambiente sicuro grazie all’azione di microbi, che scompongono il riso e il pesce trasformando sapori e texture. Il riso viene scartato dopo la fermentazione, lasciando solo il pesce con un gusto unico e intensamente diverso dalle varianti moderne di sushi.


Nonostante la sua minore diffusione rispetto al sushi contemporaneo, il Narezushi rimane una prelibatezza regionale, simbolo della tradizione culinaria e della storia del Giappone, celebrato in occasioni speciali e come esemplificazione dell’arte di conservare e trasformare il cibo.

Scopri le nostre proposte, dalle più classiche alle più moderne, ed immergiti in un viaggio culinario del Sol Levante.



Leave a reply